Discussione:
I luoghi comuni, Oriana Fallaci, e altri spropositi
(troppo vecchio per rispondere)
FIN-ITA
2006-09-16 14:26:10 UTC
Permalink
Aho, il mio è un discorso generale, premetto, ma scusatemi cmq
la tirata di pippone interstellare.
Però devo dirlo, e mi dispiace, ma devo proprio dire che mi fa
una certa impressione il conformismo che da un po' di tempo (o
forse da sempre, che ne so) si pretende sia nei modi che negli
argomenti da affrontare, e mi fa impressione che lo si
utilizzi (il conformismo) solamente come metro di gratuito
giudizio personale. A mio avviso è ben ridicolo che ciò accada
ovunque, non solo in un ng. Però anche questo (in particolare
laddove si tratti di un ng, di ics in besonders, cioè, nella
fattispecie di ics) è stato detto fino alla nausea, fino a
diventare anch'esso un luogo comune. Peccato che sia l'unico
tra tutti a non essere applicato come invece sarebbe d'uopo e
soprattutto nella stessa misura in cui viene professato. Un ng
è un luogo di incontro virtuale, notoriamente creato per il
confronto dialettico e di dibattito nel merito delle questioni
e non delle persone che scrivono, tanto più che ergersi ad
arbitro del comportamento di ognuno è inopportuno, oltre che
arbitrario, in modo non meno fastidioso e volgare di ciò che
si vorrebbe condannare, almeno imho.
Sono caduta io stessa e sto cadendo anche ora, forse, nei
medesimi errori che rimprovero ad altri...
Dopo le elezioni politiche dello scorso aprile, annunciai che
non avrei toccato l'argomento per un po'.
Non ricordo con precisione se il cazzeggio ne abbia preso
subito il posto oppure no, fatto sta che la degenerazione ha
colpito tutti, non solo me - non mi elevo a nessuno strato di
non appartenenza. Ho persino delirato più del solito,
giungendo ad un post fatto di neuroni più simili a coriandoli
che ad altro, scritto su Libero alle 4 di mattina, per cui
figuriamoci.
Però la mia pausa post elettorale è finita da mo, non è che
per il solo fatto che io non scriva di politica su ics
improvvisamnete non abbia i miei pareri e i miei dibattiti in
separata sede.
Qui sopra ci sono troppi tabù che vengono coltivati, troppi
luoghi comuni, troppi pregiudizi (e sulle persone e sui
contenuti) che impediscono di fare qualsiasi discorso serio, e
anche se si prova ad affrontare un tema finisce sempre tutto
in burletta, quando va bene, o in scambi di offese personali -
con relative saghe delle assurdità semiserie, quando va male.
Ho rinunciato (ma anche in questo non credo di essere l'unica)
a prendere sul serio certe argomentazioni grossolane, allo
stesso modo in cui ho rinunciato a pretendere, come altri
invece tendono a fare, di trattare e maneggiare cultura e/o
informazione (non sembra, ma possono essere anche la stessa
cosa) da fonti e persone inficiate da una sostanziale
faziosità di fondo, più o meno implicita, che permea ogni
scritto, ogni articolo di giornale, ogni intervista, specie
quando si parla di politica internazionale. Per questo non mi
rimarrebbe che il sarcasmo e lo scherzo, ma io ho scelto il
silenzio, meglio ancora.
Mi ricordo di non so chi che si lamentava delle carenze
analitiche dei vari argomenti trattati, salvo poi esprimersi
con giudizi di stringente opacità. Nulla di male, infatti:
questo non è un ng pedagogico nè si può pretendere che lo
diventi, au contraire.
In realtà però conta la preclusione sulle persone, che
ovviamente sovrasta il maggiore o minore apprezzamento per il
contributo che questi può offrire. Potrebbe dirsi, con termini
moooooolto sparati, che si tratta di semplice razzismo, che
esplode nella volontà proterva di mettere a tacere chi non
suscita le simpatie di una minoranza che agisce da
gendarmerie,
e che oltretutto, quando deve affrontare degli argomenti una
'nticchia più solidi che non l'espressione di una dispepsia
morale, evidenzia una pochezza preoccupante.
Ci sono signori (e signore) - e no, io non ho MAI raggiunto
quei livelli lì, su questo non mi si può burlare, andatelo a
raccontare a qualcun altro - che negli ultimi tempi hanno
offerto contributi nulli, ma che si sono precipitati a far
sentire la loro voce per dare corpo, appunto, ad astiosità
biliari, manifesto di complessi d'inferiorità non
indifferenti.
A me la povera, esasperata ed esagerata Oriana Fallaci "mi
piaceva, sì", e molto, per condividerla pienamente mi mancava
appena un cent (e non era certo quella monetina da un pfenning
di cattolicesimo o anticattolicesimo). Non voglio dire tanto
più di questo, non tanto per le quistioni usenettiane
affrontate fin qui, ma semplicemente perchè ne verrebbe forse
un post gigantesco e mai degno dell'importanza e della gravità
di certi temi, ed inoltre direi che mi sono già dilungata più
del necessario. Però c'è da dire, ahimè, (e qui sarà tutto più
chiaro) che mentre il suo giornalismo così imbarazzante a
360°, anche per lei stessa, chissà, mi catturava come in una
ragnatela, è vero che io - argh! - non ho mai letto un suo
libro che fosse uno, e questo, al fine di fornire un parere o
quant'altro, non mi sembra un handicap da poco. Mi avvicinai
infatti una sola volta al romanzo "Un uomo" per poi lasciarlo
subito dopo una decina di pagine, quel pomeriggio preferii
godermi le delizie che i miei vent'anni mi regalavano, e dopo
non ci pensai più. Gli altri non li ho mai nemmeno considerati
(se non ascoltando conversazioni altrui e tramite recensioni,
ossia per puro "sentito dire"), perchè purtroppo - che Minerva
mi perdoni - è veramente difficile che io guardi un qualsiasi
libro e decida di inoltrarmi in esso, perchè tenere in mano un
saggio, un romanzo, o finanche una qualunque dispensa
universitaria, mi sfianca, mi uccide, mi succhia la linfa, e
perchè so che dal momento in cui decido di leggerlo ci sarà
uno scambio vitale tra me e le pagine, tra me e le parole, tra
lo spasmo della lettura e tutto quell'universo che gratto
avidamente tra le righe e che assimilo, e ne uscirò esausta,
che si tratti dell'Anacrèon, di letteratura contemporanea
svedese, o di teorie quantistiche di varia natura; io ho
sempre avuto questo grosso, enorme difetto, un limite
invalicabile che mi ha reso la persona così vuota di contenuti
e priva di fantasia che sono oggi.
Punto.
--
SM
Urbano's
2006-09-16 14:57:24 UTC
Permalink
"FIN-ITA"
Post by FIN-ITA
Punto.
E quindi?

Ci vorrebbe un'idea.
Tipo?
--
*eh* ? (cit)
Barry Redmond Lyndon
2006-09-16 15:56:32 UTC
Permalink
A me la povera, esasperata ed esagerata Oriana Fallaci "mi piaceva, sì", e
molto, per condividerla pienamente mi mancava appena un cent (e non era
certo quella monetina da un pfenning di cattolicesimo o
anticattolicesimo).
Io ho letto niente e così sia, un uomo ed insciallah .
Mi son piaciuti tutti e tre anche se devo dire che il primo è quello che
preferisco perchè ci sono meno artifici da scrittore e più fatti.
Personalmente trovo che sia stata un'autrice straordinaria e come tale
l'apprezzo. Come giornalista sarebbe stata brava, almeno lo è stata agli
inizi. Poi , imho, sono arrivati i la fama soldi ed i privilegi ed è stato
un conflitto continuo tra l'essere benestante e l'essere di "alternativa".
Qunado hai "fame" sei un mago, inventi cose dal nulla secondo il tuo
talento, guidato dalla grinta se ce l'hai.In ogni caso fai le cose per te
stesso più che per gli altri . Oppure, se non hai talento ne dignità,
guidato dalla capacità di piacere ai potenti. Ma non credosia ilcaso della
fallaci.
Dopo il successo ed i riconoscimenti non sei più un mago e non fai le cose
per te stesso le fai per le "cose" che hai intorno, devi sfoderare un colpo
dopo l'altro tirare dal cilindro conigli sempre più grandi. cos' a volte si
perdono le radici e si diventa persona diverse..
MA se togli questo tirendi conto che si tratta comunque e sempre di una
persona con del coraggio che le ha permesso di lasciare qualcosa di suo.
In un'epoca come questa fatta di fede, mughini, eugenio scalfari, mentana ed
altri non è poco direi.

R.
FIN-ITA
2006-09-16 16:59:08 UTC
Permalink
Post by Barry Redmond Lyndon
Dopo il successo ed i riconoscimenti non sei più un mago e
non fai le cose per te stesso le fai per le "cose" che hai
intorno, devi sfoderare un colpo dopo l'altro tirare dal
cilindro conigli sempre più grandi. cos' a volte si perdono
le radici e si diventa persona diverse..
e questo è un problema di tutti
Post by Barry Redmond Lyndon
MA se togli questo tirendi conto che si tratta comunque e
sempre di una persona con del coraggio che le ha permesso di
lasciare qualcosa di suo.
In un'epoca come questa fatta di fede, mughini, eugenio
scalfari, mentana ed altri non è poco direi.
vabbè, ma tu mi fai 'sti paragoni...
--
SM
Sharazade
2006-09-16 16:24:56 UTC
Permalink
Aho, il mio è un discorso generale, premetto, ma scusatemi cmq la tirata
di pippone interstellare.
Ogni quanto hai queste crisi? Avvisami prima di scrivere un post così lungo,
diviene complessa anche la risposta :-)))
Qui sopra ci sono troppi tabù che vengono coltivati, troppi luoghi comuni,
troppi pregiudizi (e sulle persone e sui contenuti) che impediscono di
fare qualsiasi discorso serio, e anche se si prova ad affrontare un tema
finisce sempre tutto in burletta, quando va bene, o in scambi di offese
personali - con relative saghe delle assurdità semiserie, quando va male.
Certo ... anzi concordo.
Mi ricordo di non so chi che si lamentava delle carenze analitiche dei
vari argomenti trattati, salvo poi esprimersi con giudizi di stringente
opacità. Nulla di male, infatti: questo non è un ng pedagogico nè si può
pretendere che lo diventi, au contraire.
Ogni tanto ci sta bene una cazzeggiata ...
In realtà però conta la preclusione sulle persone, che ovviamente sovrasta
il maggiore o minore apprezzamento per il contributo che questi può
offrire. Potrebbe dirsi, con termini moooooolto sparati, che si tratta di
semplice razzismo, che esplode nella volontà proterva di mettere a tacere
chi non suscita le simpatie di una minoranza che agisce da gendarmerie,
Il razzismo è dentro ognuno di noi, in ogni caso il gruppo include ed
esclude e questa banale regola è valida anche nel mondo virtuale.
e che oltretutto, quando deve affrontare degli argomenti una 'nticchia più
solidi che non l'espressione di una dispepsia morale, evidenzia una
pochezza preoccupante.
Cosa stai fumando ??
A me la povera, esasperata ed esagerata Oriana Fallaci "mi piaceva, sì", e
molto, per condividerla pienamente mi mancava appena un cent (e non era
certo quella monetina da un pfenning di cattolicesimo o
anticattolicesimo).
Ai tempi l'ho amata anch'io moltissimo, poi ... ultimamente no, mi dispiace
ma sono restata rispettosa nei suoi confronti.

Mi avvicinai
infatti una sola volta al romanzo "Un uomo" per poi lasciarlo subito dopo
una decina di pagine, quel pomeriggio preferii godermi le delizie che i
miei vent'anni mi regalavano, e dopo non ci pensai più. Gli altri non li
ho mai nemmeno considerati (se non ascoltando conversazioni altrui e
tramite recensioni, ossia per puro "sentito dire"),
Male ... a me piacque molto quando lo lessi, almeno 25 anni fa ...
Punto.
ok .... vado a prendere il cucciolo che sono in ritardo, ci leggiamo più
tardi.

Hola
:-))
FIN-ITA
2006-09-16 16:59:00 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
Aho, il mio è un discorso generale, premetto, ma scusatemi
cmq la tirata di pippone interstellare.
Ogni quanto hai queste crisi? Avvisami prima di scrivere un
post così lungo, diviene complessa anche la risposta :-)))
non mi conosci ancora :-)
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
Mi ricordo di non so chi che si lamentava delle carenze
analitiche dei vari argomenti trattati, salvo poi
esprimersi con giudizi di stringente opacità. Nulla di
male, infatti: questo non è un ng pedagogico nè si può
pretendere che lo diventi, au contraire.
Ogni tanto ci sta bene una cazzeggiata ...
non mi conosci ancora :-)
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
In realtà però conta la preclusione sulle persone, che
ovviamente sovrasta il maggiore o minore apprezzamento per
il contributo che questi può offrire. Potrebbe dirsi, con
termini moooooolto sparati, che si tratta di semplice
razzismo, che esplode nella volontà proterva di mettere a
tacere chi non suscita le simpatie di una minoranza che
agisce da gendarmerie,
Il razzismo è dentro ognuno di noi,
e se ti dico che la cosa non mi convince, e che anzi mi sembra
un altro dei moderni luoghi comuni?
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
e che oltretutto, quando deve affrontare degli argomenti
una 'nticchia più solidi che non l'espressione di una
dispepsia morale, evidenzia una pochezza preoccupante.
Cosa stai fumando ??
Winston blu
Post by Sharazade
ok .... vado a prendere il cucciolo che sono in ritardo, ci
leggiamo più tardi.
dagli un bacetto per me.
--
SM
Sharazade
2006-09-16 18:14:22 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
non mi conosci ancora :-)
:-))) ti conoscerò mascherina
Post by FIN-ITA
Post by Sharazade
Il razzismo è dentro ognuno di noi,
e se ti dico che la cosa non mi convince, e che anzi mi sembra un altro
dei moderni luoghi comuni?
Non credo, siamo tutti dei razzisti, poi diventiamo tolleranti è un processo
naturale.
Post by FIN-ITA
dagli un bacetto per me.
okey!
Cinzia
2006-09-16 18:30:07 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
Post by Sharazade
Il razzismo è dentro ognuno di noi,
e se ti dico che la cosa non mi convince, e che anzi mi sembra un altro
dei moderni luoghi comuni?
Non credo, siamo tutti dei razzisti, poi diventiamo tolleranti è un processo
naturale.
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
Roby Ross
2006-09-16 18:46:49 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
Post by Sharazade
Il razzismo è dentro ognuno di noi,
e se ti dico che la cosa non mi convince, e che anzi mi sembra un altro
dei moderni luoghi comuni?
Non credo, siamo tutti dei razzisti, poi diventiamo tolleranti è un
processo
Post by Sharazade
naturale.
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
la tolleranza è la versione realistica del multiculturalismo ;)
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 19:02:36 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
la tolleranza è la versione realistica del multiculturalismo ;)
Il multiculturalismo è l'accoglimento della diversità, dell'altro da noi,
presupposto fondamentale per una vera politica d'integrazione.
La tolleranza è l'accettazione della diversità da una posizione di
superiorità. La diffidenza e i pregiudizi restano intatti.
Roby Ross
2006-09-16 19:13:58 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
la tolleranza è la versione realistica del multiculturalismo ;)
Il multiculturalismo è l'accoglimento della diversità, dell'altro da noi,
presupposto fondamentale per una vera politica d'integrazione.
La tolleranza è l'accettazione della diversità da una posizione di
superiorità. La diffidenza e i pregiudizi restano intatti.
Non è una questione di superiorità ma di diversità.
Questa attenzione maniacale per la "superiorità/inferiorità" è tipica
della gente di sinistra, direi quasi un'ossessione che porta a
degli atteggiamenti molto patologici, imho.
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 19:22:22 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
la tolleranza è la versione realistica del multiculturalismo ;)
Il multiculturalismo è l'accoglimento della diversità, dell'altro da noi,
presupposto fondamentale per una vera politica d'integrazione.
La tolleranza è l'accettazione della diversità da una posizione di
superiorità. La diffidenza e i pregiudizi restano intatti.
Non è una questione di superiorità ma di diversità.
Appunto per questo io non amo il termine "tolleranza".
Post by Roby Ross
Questa attenzione maniacale per la "superiorità/inferiorità" è tipica
della gente di sinistra, direi quasi un'ossessione che porta a
degli atteggiamenti molto patologici, imho.
Bah...
Post by Roby Ross
--
Eterosessuale e' bello!
A proposito di atteggiamenti *molto patologici*, la tua sign serve a
rimarcare la diversità (mi chiedo: ce n'è bisogno? soffri di "sindrome
d'invasione" da parte di gay e lesbiche?) o è un'attenzione maniacale per la
"superiorità/inferiorità"? :)
Roby Ross
2006-09-16 19:30:24 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
la tolleranza è la versione realistica del multiculturalismo ;)
Il multiculturalismo è l'accoglimento della diversità, dell'altro da
noi,
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
presupposto fondamentale per una vera politica d'integrazione.
La tolleranza è l'accettazione della diversità da una posizione di
superiorità. La diffidenza e i pregiudizi restano intatti.
Non è una questione di superiorità ma di diversità.
Appunto per questo io non amo il termine "tolleranza".
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso. L'errore degli uomini di sinistra
è quello di tradurre _sempre_ diversità in termini di superiorità/
inferiorità. Questo assioma porta ad un'infinità di errori ideologici.
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Eterosessuale e' bello!
A proposito di atteggiamenti *molto patologici*, la tua sign serve a
rimarcare la diversità (mi chiedo: ce n'è bisogno? soffri di "sindrome
d'invasione" da parte di gay e lesbiche?) o è un'attenzione maniacale per la
"superiorità/inferiorità"? :)
No, serve a mettere in evidenza che si sta parecchio esagerando con
sta storia dei gay. Oggi ci sta pure chi si dichiara gay per moda,
per non essere "banalmente eterosessuale".

In realtà la mia firm mette alla prova chi la legge, essa è
praticamente inattaccabile ;)
--
Eterosessuale e' bello!
FIN-ITA
2006-09-16 19:37:19 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
noi,
Appunto per questo io non amo il termine "tolleranza".
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
quoto
Post by Roby Ross
L'errore degli uomini di
sinistra
è quello di tradurre _sempre_ diversità in termini di
superiorità/
inferiorità. Questo assioma porta ad un'infinità di errori
ideologici.
Su questo dissento, è un errore anche di parecchie altre
persone, fascistoidi sul tipo di Alessandra Mussolini, bigotti
cristiani cattolici o di altre chiese occidentali, alcuni
induisti, etc.etc.etc.etc.etc.
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
A proposito di atteggiamenti *molto patologici*, la tua
sign serve a
rimarcare la diversità (mi chiedo: ce n'è bisogno? soffri
di "sindrome
d'invasione" da parte di gay e lesbiche?) o è
un'attenzione maniacale per la
"superiorità/inferiorità"? :)
No, serve a mettere in evidenza che si sta parecchio
esagerando con
sta storia dei gay. Oggi ci sta pure chi si dichiara gay per
moda,
per non essere "banalmente eterosessuale".
o semplicemente per non ammettere che gli piace anche
prenderlo nel cu. :-)
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Roby Ross
2006-09-16 19:44:23 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
L'errore degli uomini di sinistra
è quello di tradurre _sempre_ diversità in termini di superiorità/
inferiorità. Questo assioma porta ad un'infinità di errori ideologici.
Su questo dissento, è un errore anche di parecchie altre persone,
fascistoidi sul tipo di Alessandra Mussolini, bigotti cristiani
cattolici o di altre chiese occidentali, alcuni induisti,
etc.etc.etc.etc.etc.
Si, potrebbe anche essere una reazione a questo genere di "fenomeni"
che riguardano tipicamente il popolino tendente facilmente all'invidia.
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
A proposito di atteggiamenti *molto patologici*, la tua sign serve a
rimarcare la diversità (mi chiedo: ce n'è bisogno? soffri di "sindrome
d'invasione" da parte di gay e lesbiche?) o è un'attenzione maniacale per la
"superiorità/inferiorità"? :)
No, serve a mettere in evidenza che si sta parecchio esagerando con
sta storia dei gay. Oggi ci sta pure chi si dichiara gay per moda,
per non essere "banalmente eterosessuale".
o semplicemente per non ammettere che gli piace anche prenderlo nel cu. :-)
Perchè? Chi scrive "Gay è bello" lo fa per non ammettere che gli
piace essere eterosessuale? Non hai passato la prova, cara... (ti metto
2 con il puntino).
--
Eterosessuale e' bello!
FIN-ITA
2006-09-16 19:47:19 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by FIN-ITA
Su questo dissento, è un errore anche di parecchie altre
persone, fascistoidi sul tipo di Alessandra Mussolini,
bigotti cristiani cattolici o di altre chiese occidentali,
alcuni induisti, etc.etc.etc.etc.etc.
Si, potrebbe anche essere una reazione a questo genere di
"fenomeni"
che riguardano tipicamente il popolino tendente facilmente
all'invidia.
non ti seguo
Post by Roby Ross
Post by FIN-ITA
o semplicemente per non ammettere che gli piace anche
prenderlo nel cu. :-)
Perchè? Chi scrive "Gay è bello"
ma perchè, c'è chi lo scrive?
Post by Roby Ross
lo fa per non ammettere che
gli
piace essere eterosessuale?
mah, saperlo
Post by Roby Ross
Non hai passato la prova, cara...
che prova?
Post by Roby Ross
(ti metto 2 con il puntino)
ma sei tirchio, sei
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Roby Ross
2006-09-16 19:54:33 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
Post by Roby Ross
(ti metto 2 con il puntino)
ma sei tirchio, sei
e il puntino dove lo metti? :)
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 19:44:16 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
la tolleranza è la versione realistica del multiculturalismo ;)
Il multiculturalismo è l'accoglimento della diversità, dell'altro da
noi,
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
presupposto fondamentale per una vera politica d'integrazione.
La tolleranza è l'accettazione della diversità da una posizione di
superiorità. La diffidenza e i pregiudizi restano intatti.
Non è una questione di superiorità ma di diversità.
Appunto per questo io non amo il termine "tolleranza".
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
Post by Roby Ross
L'errore degli uomini di sinistra
è quello di tradurre _sempre_ diversità in termini di superiorità/
inferiorità. Questo assioma porta ad un'infinità di errori ideologici.
Mi sembra, invece, che questo sia un errore delle persone di destra.
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Eterosessuale e' bello!
A proposito di atteggiamenti *molto patologici*, la tua sign serve a
rimarcare la diversità (mi chiedo: ce n'è bisogno? soffri di "sindrome
d'invasione" da parte di gay e lesbiche?) o è un'attenzione maniacale per la
"superiorità/inferiorità"? :)
No, serve a mettere in evidenza che si sta parecchio esagerando con
sta storia dei gay. Oggi ci sta pure chi si dichiara gay per moda,
per non essere "banalmente eterosessuale".
Puttanata. (cit. Barry) :))
Post by Roby Ross
In realtà la mia firm mette alla prova chi la legge, essa è
praticamente inattaccabile ;)
Se io avessi come sign "Donna è bello!", che penseresti?
FIN-ITA
2006-09-16 19:49:51 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Roby Ross
2006-09-16 19:55:02 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
io rivendico il diritto ad essere diverso :)
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 19:57:13 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
Diversi ma uguali. Mi piace di più.
FIN-ITA
2006-09-16 20:01:11 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
Diversi ma uguali. Mi piace di più.
adesso tocca solo stabilire "diversi da chi"
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Sharazade
2006-09-16 20:58:30 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
Diversi ma uguali. Mi piace di più.
adesso tocca solo stabilire "diversi da chi"
Dall'altro ...
:-) una cosa generale.
FIN-ITA
2006-09-16 21:05:07 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
adesso tocca solo stabilire "diversi da chi"
Dall'altro ...
:-) una cosa generale.
quindi è anche l'altro che deve essere tollerante, è un cul de
sac, o meglio ancora un paradosso. Quindi? Non si semplifica
assai con il termine uguali? :)
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Sharazade
2006-09-16 21:14:45 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
adesso tocca solo stabilire "diversi da chi"
Dall'altro ...
:-) una cosa generale.
quindi è anche l'altro che deve essere tollerante, è un cul de sac, o
meglio ancora un paradosso. Quindi? Non si semplifica assai con il termine
uguali? :)
Non è un paradosso, almeno a me non sembra, è un modo di vedere l'altro ...
sopra chiedi diversi da chi? Tutti siamo diversi ma uguali, diversi per
l'esperienza, la cultura, il pensiero maturato ma sostanzialmente uguali
nella sofferenza, nell'amore e nei problemi ... forse può aiutare: più
conosco me stesso, più comprendo gli altri.
Poichè vado al di là dell'aspetto esteriore, della superficialità o della
maschera che l'altro mi porge.
FIN-ITA
2006-09-16 21:24:15 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
quindi è anche l'altro che deve essere tollerante, è un
cul de sac, o meglio ancora un paradosso. Quindi? Non si
semplifica assai con il termine uguali? :)
Non è un paradosso, almeno a me non sembra, è un modo di
vedere l'altro ... sopra chiedi diversi da chi? Tutti siamo
diversi ma uguali, diversi per l'esperienza, la cultura, il
pensiero maturato ma sostanzialmente uguali nella
sofferenza, nell'amore e nei problemi
appunto, questa è la parola che ho usato io. E questo è il mio
criterio che tu mi hai chiesto. Uguaglianza, stop. Poi tutte
le ciance sulla diversità individuale me le risparmio
volentieri.
Post by Sharazade
più conosco me stesso, più comprendo gli altri.
jawohl, ma mi sfugge il nesso :)
Post by Sharazade
Poichè vado al di là dell'aspetto esteriore, della
superficialità o della maschera che l'altro mi porge.
mi frega assai dell'aspetto esteriore...
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Cinzia
2006-09-17 07:40:32 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
quindi è anche l'altro che deve essere tollerante, è un
cul de sac, o meglio ancora un paradosso. Quindi? Non si
semplifica assai con il termine uguali? :)
Non è un paradosso, almeno a me non sembra, è un modo di
vedere l'altro ... sopra chiedi diversi da chi? Tutti siamo
diversi ma uguali, diversi per l'esperienza, la cultura, il
pensiero maturato ma sostanzialmente uguali nella
sofferenza, nell'amore e nei problemi
appunto, questa è la parola che ho usato io. E questo è il mio
criterio che tu mi hai chiesto. Uguaglianza, stop. Poi tutte
le ciance sulla diversità individuale me le risparmio
volentieri.
Giusto per chiarire ( aparte la cancone di Vecchioni), io parlavo di
accoglimento della diversità ma nel riconoscimento dell'uguaglianza di
fronte al Diritto.
FIN-ITA
2006-09-17 08:49:40 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
appunto, questa è la parola che ho usato io. E questo è il
mio criterio che tu mi hai chiesto. Uguaglianza, stop. Poi
tutte le ciance sulla diversità individuale me le risparmio
volentieri.
Giusto per chiarire ( aparte la cancone di Vecchioni), io
parlavo di accoglimento della diversità ma nel
riconoscimento dell'uguaglianza di fronte al Diritto.
uguaglianza di fronte al Diritto? tu ti fai le pere, amore.
Uguaglianza mia al cospetto dell'altro, tu sei nè più ne meno
di meno di me, tua sorella è uguale uguale a G.W.Bush, che le
piaccia o no, l'ingegnere Muhammed vattelapesca, il bombarolo
della domenica mattina pe' capisse, è uguale a Johnny Deppy,
pari pari. Ne vuoi altri?
Poi non parliamo del primo comandamento, chè qui la faccenda
diventa un po' più delicata, visto che mi sembra che tu sia
atea.
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Cinzia
2006-09-17 09:04:01 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
appunto, questa è la parola che ho usato io. E questo è il
mio criterio che tu mi hai chiesto. Uguaglianza, stop. Poi
tutte le ciance sulla diversità individuale me le risparmio
volentieri.
Giusto per chiarire ( aparte la cancone di Vecchioni), io
parlavo di accoglimento della diversità ma nel
riconoscimento dell'uguaglianza di fronte al Diritto.
uguaglianza di fronte al Diritto? tu ti fai le pere, amore.
Ah sì?
:)))))))))
Post by FIN-ITA
Uguaglianza mia al cospetto dell'altro, tu sei nè più ne meno
di meno di me, tua sorella è uguale uguale a G.W.Bush, che le
piaccia o no, l'ingegnere Muhammed vattelapesca, il bombarolo
della domenica mattina pe' capisse, è uguale a Johnny Deppy,
pari pari. Ne vuoi altri?
E io di che parlavo? di diritti universali (hai presente la dichiarazione
Onu dei diritti dell'uomo?)

http://it.wikipedia.org/wiki/Dichiarazione_Universale_dei_Diritti_dell'Uomo
Post by FIN-ITA
Poi non parliamo del primo comandamento, chè qui la faccenda
diventa un po' più delicata, visto che mi sembra che tu sia
atea.
Le tue invettive non c'entrano mai il bersaglio giusto (ammesso che ne abbia
uno). :)
Comunque, concludo con un "bah!".
ciao.
FIN-ITA
2006-09-17 09:13:36 UTC
Permalink
Post by Cinzia
E io di che parlavo? di diritti universali (hai presente la
dichiarazione Onu dei diritti dell'uomo?)
sì, l'ho presente
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
Poi non parliamo del primo comandamento, chè qui la
faccenda diventa un po' più delicata, visto che mi sembra
che tu sia atea.
Le tue invettive
invettive? ma contro chi?
Post by Cinzia
non c'entrano mai il bersaglio giusto
(ammesso che ne abbia uno). :)
ma di che parli? non ti seguo più
Post by Cinzia
Comunque, concludo con un "bah!".
apperò, quale spessore :) ma lo riferisci a qualcosa di
particolare oppure lo lanci in aria a mo di scurreggina? :-)))
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Cinzia
2006-09-17 09:30:48 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
E io di che parlavo? di diritti universali (hai presente la
dichiarazione Onu dei diritti dell'uomo?)
sì, l'ho presente
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
Poi non parliamo del primo comandamento, chè qui la
faccenda diventa un po' più delicata, visto che mi sembra
che tu sia atea.
Le tue invettive
invettive? ma contro chi?
Contro me, nello specifico. Una che esordisce con "ti sei fatta le pere?",
non mi sembra che abbia molta tranquillità dentro di sé nell'affrontare
qualsiasi discorso. Discorso già chiuso da ieri, tra l'altro.
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
non c'entrano mai il bersaglio giusto
(ammesso che ne abbia uno). :)
ma di che parli? non ti seguo più
Non sono atea.
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Comunque, concludo con un "bah!".
apperò, quale spessore :)
Avrei dovuto scrivere "(cit. sfinita)", è vero.
Post by FIN-ITA
ma lo riferisci a qualcosa di
particolare oppure lo lanci in aria a mo di scurreggina? :-)))
In quelle sei specializzata tu :).
Ho già scritto il mio pensiero, continuare con te - con la piega che hai
voluto dare questa mattina alla discussione - significherebbe solo andare
sul personale e ricevere gratuite denigrazioni.

ciao, ammore! :))
FIN-ITA
2006-09-17 09:36:14 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
sì, l'ho presente
invettive? ma contro chi?
Contro me, nello specifico. Una che esordisce con "ti sei
fatta le pere?", non mi sembra che abbia molta tranquillità
dentro di sé nell'affrontare qualsiasi discorso.
evidentemente a Lecce assume un significato offensivo, se è
così mi dispiace perchè non volevo
Post by Cinzia
Discorso
già chiuso da ieri, tra l'altro.
eh?
Post by Cinzia
Non sono atea.
no? ti stavo giusto per dire "se atea ti sembra
un'invettiva..."
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
apperò, quale spessore :)
Avrei dovuto scrivere "(cit. sfinita)", è vero.
no, io "bah" non lo dico, tessoro
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
ma lo riferisci a qualcosa di
particolare oppure lo lanci in aria a mo di scurreggina?
:-)))
In quelle sei specializzata tu :).
Ho già scritto il mio pensiero, continuare con te - con la
piega che hai voluto dare questa mattina alla discussione -
significherebbe solo andare sul personale e ricevere
gratuite denigrazioni.
però tu ti fai le "pere di persecuzione" eh
Post by Cinzia
ciao, ammore! :))
ciao
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Roby Ross
2006-09-16 20:05:56 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
Diversi ma uguali. Mi piace di più.
Peccato che non abbia senso ;)
Occorre approfondire l'argomento per dargli un minimo di coerenza.
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 20:20:30 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
Diversi ma uguali. Mi piace di più.
Peccato che non abbia senso ;)
Occorre approfondire l'argomento per dargli un minimo di coerenza.
Mi viene in mente una bellissima canzone di Vecchioni. S'intitola "Vorrei":
" Io vorrei fare il cambio con te per scoprire tu chi sei ed accorgermi che
siamo uguali".

Il discorso è complesso, riguarda i rapporti tra gli esseri umani.
Roby Ross
2006-09-16 20:30:16 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
Diversi ma uguali. Mi piace di più.
Peccato che non abbia senso ;)
Occorre approfondire l'argomento per dargli un minimo di coerenza.
" Io vorrei fare il cambio con te per scoprire tu chi sei ed accorgermi che
siamo uguali".
Si, conosco la patologia... :)
Post by Cinzia
Il discorso è complesso, riguarda i rapporti tra gli esseri umani.
E affrontiamolo sto discorso...
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 20:38:43 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
Diversi ma uguali. Mi piace di più.
Peccato che non abbia senso ;)
Occorre approfondire l'argomento per dargli un minimo di coerenza.
" Io vorrei fare il cambio con te per scoprire tu chi sei ed accorgermi che
siamo uguali".
Si, conosco la patologia... :)
Ma vaffanculo. :)
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Il discorso è complesso, riguarda i rapporti tra gli esseri umani.
E affrontiamolo sto discorso...
Con te no: sei prevenuto, come tutti i tolleranti.
Roby Ross
2006-09-16 20:47:26 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
Diversi ma uguali. Mi piace di più.
Peccato che non abbia senso ;)
Occorre approfondire l'argomento per dargli un minimo di coerenza.
Mi viene in mente una bellissima canzone di Vecchioni. S'intitola
" Io vorrei fare il cambio con te per scoprire tu chi sei ed accorgermi
che
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
siamo uguali".
Si, conosco la patologia... :)
Ma vaffanculo. :)
Guarda che è vero... Ne ho viste di persone ridotte così!
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Il discorso è complesso, riguarda i rapporti tra gli esseri umani.
E affrontiamolo sto discorso...
Con te no: sei prevenuto, come tutti i tolleranti.
LOL
Sei intollerante con i tolleranti e anche un po' razzista :)
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 20:52:40 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Il discorso è complesso, riguarda i rapporti tra gli esseri umani.
E affrontiamolo sto discorso...
Con te no: sei prevenuto, come tutti i tolleranti.
LOL
Sei intollerante con i tolleranti e anche un po' razzista :)
Ci manca "cretina".
Sharazade
2006-09-16 20:56:14 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by FIN-ITA
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
uguaglianza no, eh? così, tanto per dirne una...
Diversi ma uguali. Mi piace di più.
Okey diciamo diversi ma uguali che ci intendiamo meglio :-)))
Roby Ross
2006-09-16 19:53:47 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Non è una questione di superiorità ma di diversità.
Appunto per questo io non amo il termine "tolleranza".
La tolleranza dovrebbe avere come oggetto la diversità non
l'inferiorità, è ben diverso.
Il significato etimologico è diverso.
Senza voler fare gli accademici della crusca, tolleranza e
inclusione/integrazione sono due cose diversissime.
La tolleranza non riguarda solo le diversità razziali, è
un concetto ben più vasto che riguarda tutte le diversità.
Occorre percepirlo correttamente per dargli una connotazione
positiva, chi non lo fa è perché ha delle idee errate di fondo,
imho.
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
L'errore degli uomini di sinistra
è quello di tradurre _sempre_ diversità in termini di superiorità/
inferiorità. Questo assioma porta ad un'infinità di errori ideologici.
Mi sembra, invece, che questo sia un errore delle persone di destra.
Io non mi definisco ne di destra ne di sinistra, per me andrebbe bene
anche la tua teoria. Sta di fatto che il comportamento dei sinistri
mi sembra più che altro una reazione a quello dei destri o dei
"cattivi destri".
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
In realtà la mia firm mette alla prova chi la legge, essa è
praticamente inattaccabile ;)
Se io avessi come sign "Donna è bello!", che penseresti?
Penso che non ne avresti il coraggio :)
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 20:09:35 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
In realtà la mia firm mette alla prova chi la legge, essa è
praticamente inattaccabile ;)
Se io avessi come sign "Donna è bello!", che penseresti?
Penso che non ne avresti il coraggio :)
Coraggio, ma va...
Saresti il primo a sfottermi e a mettermi in ridicolo! :)
E non avresti neanche tutti i torti.
Roby Ross
2006-09-16 20:12:50 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
In realtà la mia firm mette alla prova chi la legge, essa è
praticamente inattaccabile ;)
Se io avessi come sign "Donna è bello!", che penseresti?
Penso che non ne avresti il coraggio :)
Coraggio, ma va...
Saresti il primo a sfottermi e a mettermi in ridicolo! :)
E non avresti neanche tutti i torti.
Assolutamente! Direi che avrebbe un significato pregnante
in questa società fatta di femmine che vorrebbero essere maschi ;)
--
Eterosessuale e' bello!
FIN-ITA
2006-09-16 20:15:33 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Coraggio, ma va...
Saresti il primo a sfottermi e a mettermi in ridicolo! :)
E non avresti neanche tutti i torti.
Assolutamente! Direi che avrebbe un significato pregnante
in questa società fatta di femmine che vorrebbero essere
maschi ;)
forse sei rimasto agli anni 70-80
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Roby Ross
2006-09-16 20:23:34 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Coraggio, ma va...
Saresti il primo a sfottermi e a mettermi in ridicolo! :)
E non avresti neanche tutti i torti.
Assolutamente! Direi che avrebbe un significato pregnante
in questa società fatta di femmine che vorrebbero essere maschi ;)
forse sei rimasto agli anni 70-80
Ah-già! Adesso pretendono di essere maschio e femmina ;)
LOL
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 20:36:01 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by FIN-ITA
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Coraggio, ma va...
Saresti il primo a sfottermi e a mettermi in ridicolo! :)
E non avresti neanche tutti i torti.
Assolutamente! Direi che avrebbe un significato pregnante
in questa società fatta di femmine che vorrebbero essere maschi ;)
forse sei rimasto agli anni 70-80
Ah-già! Adesso pretendono di essere maschio e femmina ;)
LOL
Fammi capire che significa "femmine che vorrebbero essere maschi, o tutte e
due le cose".
Roby Ross
2006-09-16 20:44:46 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by FIN-ITA
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Coraggio, ma va...
Saresti il primo a sfottermi e a mettermi in ridicolo! :)
E non avresti neanche tutti i torti.
Assolutamente! Direi che avrebbe un significato pregnante
in questa società fatta di femmine che vorrebbero essere maschi ;)
forse sei rimasto agli anni 70-80
Ah-già! Adesso pretendono di essere maschio e femmina ;)
LOL
Fammi capire che significa "femmine che vorrebbero essere maschi, o tutte e
due le cose".
ti faccio un esempio: donne che asseriscono la totale inutilità
di avere un padre per i loro figli, loro pensano di bastare per tutto.
Si tratta di un sottoprodotto dell'emancipazione ovviamente.

In realtà l'unica vera emancipazione è la morte, chi la cerca
è lei che cerca.
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 21:00:14 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Fammi capire che significa "femmine che vorrebbero essere maschi, o tutte e
due le cose".
ti faccio un esempio: donne che asseriscono la totale inutilità
di avere un padre per i loro figli, loro pensano di bastare per tutto.
Si tratta di un sottoprodotto dell'emancipazione ovviamente.
Io non ne ho mai incontrate.
Invece ho conosciuto donne che soffrivano per il disinteresse degli ex
mariti nei confronti dei figli.
Post by Roby Ross
In realtà l'unica vera emancipazione è la morte, chi la cerca
è lei che cerca.
Mah, 'sta frase è strana forte.
pino
2006-09-16 21:02:57 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
In realtà l'unica vera emancipazione è la morte, chi la cerca
è lei che cerca.
Mah, 'sta frase è strana forte.
vedi se riesce a spiegartela




pino

http://www.emergency.it/

ICQ 18565267
Cinzia
2006-09-16 20:27:49 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Post by Roby Ross
In realtà la mia firm mette alla prova chi la legge, essa è
praticamente inattaccabile ;)
Se io avessi come sign "Donna è bello!", che penseresti?
Penso che non ne avresti il coraggio :)
Coraggio, ma va...
Saresti il primo a sfottermi e a mettermi in ridicolo! :)
E non avresti neanche tutti i torti.
Assolutamente! Direi che avrebbe un significato pregnante
in questa società fatta di femmine che vorrebbero essere maschi ;)
"Voglio una donna, donna, donna, donna, donna con la gonna, gonna, gonna.
... "
:)))

Scuss, ma perché parli sempre di maschi e femmine?
Era dai tempi delle scuole elementari/medie che non sentivo più fare questa
distinzione.
Roby Ross
2006-09-16 20:33:42 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Scuss, ma perché parli sempre di maschi e femmine?
Era dai tempi delle scuole elementari/medie che non sentivo più fare questa
distinzione.
Appunto! Vedi firma ;)
--
Eterosessuale e' bello!
Cinzia
2006-09-16 20:44:13 UTC
Permalink
Post by Roby Ross
Post by Cinzia
Scuss, ma perché parli sempre di maschi e femmine?
Era dai tempi delle scuole elementari/medie che non sentivo più fare questa
distinzione.
Appunto! Vedi firma ;)
Io donna.
Tu uomo.
E' così difficile per te pensare che una donna è più di una femmina?
Hai paura di crederlo?
Fai mali, ti precludi una conoscenza più profonda di chi è diverso da te.
Roby Ross
2006-09-16 20:50:55 UTC
Permalink
Post by Cinzia
E' così difficile per te pensare che una donna è più di una femmina?
Hai paura di crederlo?
Fai mali, ti precludi una conoscenza più profonda di chi è diverso da te.
Non occorra che io sia diverso da me per conoscere chi è
diverso da me. La finzione altera la conoscenza.

Il maschile conosce già il femminile e viceversa, per questo
motivo si cercano e si desiderano.
Conoscere ed essere sono cose ben diverse.
--
Eterosessuale e' bello!
Barry Redmond Lyndon
2006-09-16 18:59:19 UTC
Permalink
Post by Cinzia
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
da incorniciare.
Baci perugina?

r.
Cinzia
2006-09-16 19:05:46 UTC
Permalink
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
da incorniciare.
La sintesi non è virtu di tutti.
Post by Barry Redmond Lyndon
Baci perugina?
Oltre alle solite cagatelle, hai altro da aggiungere?
Barry Redmond Lyndon
2006-09-16 19:17:37 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
da incorniciare.
La sintesi non è virtu di tutti.
o magari non è un limite.
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Baci perugina?
Oltre alle solite cagatelle, hai altro da aggiungere?
sempre dolce, è questo che apprezzo di te.
Cinzia
2006-09-16 19:25:50 UTC
Permalink
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
La tolleranza è la versione politicamente corretta del razzismo.
da incorniciare.
La sintesi non è virtu di tutti.
o magari non è un limite.
Preferisco la sintesi alle sbrodolature.
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Baci perugina?
Oltre alle solite cagatelle, hai altro da aggiungere?
sempre dolce, è questo che apprezzo di te.
:-****
Va bene così?
Barry Redmond Lyndon
2006-09-16 22:02:45 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Baci perugina?
Oltre alle solite cagatelle, hai altro da aggiungere?
sempre dolce, è questo che apprezzo di te.
:-****
Va bene così?
dipende: dove sono indirizzati?
Cinzia
2006-09-17 07:08:11 UTC
Permalink
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Baci perugina?
Oltre alle solite cagatelle, hai altro da aggiungere?
sempre dolce, è questo che apprezzo di te.
:-****
Va bene così?
dipende: dove sono indirizzati?
Sempre senza fantasia...
Se dal sesso si toglie l'immaginazione resta davvero ben poco.
Barry Redmond Lyndon
2006-09-17 09:08:57 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Baci perugina?
Oltre alle solite cagatelle, hai altro da aggiungere?
sempre dolce, è questo che apprezzo di te.
:-****
Va bene così?
dipende: dove sono indirizzati?
Sempre senza fantasia...
Se dal sesso si toglie l'immaginazione resta davvero ben poco.
io non ti ho detto dove distribuirli, ti ho chiesto dove erano indirizzati.
La poca fantasia è nel tuo pensiero dato che hai tratto subito le
conclusioni chiaramente
Cinzia
2006-09-17 09:15:36 UTC
Permalink
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Baci perugina?
Oltre alle solite cagatelle, hai altro da aggiungere?
sempre dolce, è questo che apprezzo di te.
:-****
Va bene così?
dipende: dove sono indirizzati?
Sempre senza fantasia...
Se dal sesso si toglie l'immaginazione resta davvero ben poco.
io non ti ho detto dove distribuirli, ti ho chiesto dove erano
indirizzati.

A te. Perché non era chiaro?
Post by Barry Redmond Lyndon
La poca fantasia è nel tuo pensiero dato che hai tratto subito le
conclusioni chiaramente
Quali?
Barry Redmond Lyndon
2006-09-17 10:26:02 UTC
Permalink
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Barry Redmond Lyndon
io non ti ho detto dove distribuirli, ti ho chiesto dove erano
indirizzati.
A te. Perché non era chiaro?
Si questo era chiaro
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Barry Redmond Lyndon
La poca fantasia è nel tuo pensiero dato che hai tratto subito le
conclusioni chiaramente
Quali?
Ma io non lo so, sei stata tu a parlare di fantasia...

R.
Cinzia
2006-09-17 10:42:41 UTC
Permalink
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Barry Redmond Lyndon
io non ti ho detto dove distribuirli, ti ho chiesto dove erano
indirizzati.
A te. Perché non era chiaro?
Si questo era chiaro
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Barry Redmond Lyndon
La poca fantasia è nel tuo pensiero dato che hai tratto subito le
conclusioni chiaramente
Quali?
Ma io non lo so, sei stata tu a parlare di fantasia...
Se mi chiedi dove fossero indirizzati, è chiaro che manchi di fantasia.

Vabbe', come al solito ti sei avvitato, ed io con te.
Un discorso lineare, con un inizio e una fine, non riesci a farlo?
Anche a letto sei così? :PP
Barry Redmond Lyndon
2006-09-17 11:40:56 UTC
Permalink
Post by Cinzia
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Barry Redmond Lyndon
io non ti ho detto dove distribuirli, ti ho chiesto dove erano
indirizzati.
A te. Perché non era chiaro?
Si questo era chiaro
Post by Barry Redmond Lyndon
Post by Barry Redmond Lyndon
La poca fantasia è nel tuo pensiero dato che hai tratto subito le
conclusioni chiaramente
Quali?
Ma io non lo so, sei stata tu a parlare di fantasia...
Se mi chiedi dove fossero indirizzati, è chiaro che manchi di fantasia.
Manno' èche a me piacciono le coccole e le sorprese.
Post by Cinzia
Vabbe', come al solito ti sei avvitato.
così presto?
Non e che non sia capitato pero... insomma...
Post by Cinzia
ed io con te
anche tu? eravamo messi maluccio credo.....

FIN-ITA
2006-09-16 19:27:13 UTC
Permalink
Post by Cinzia
messaggio
Non credo, siamo tutti dei razzisti, poi diventiamo
tolleranti è un processo naturale.
La tolleranza è la versione politicamente corretta del
razzismo.
vero, e a me fa vomitare.
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
FIN-ITA
2006-09-16 19:27:07 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
non mi conosci ancora :-)
:-))) ti conoscerò mascherina
Post by FIN-ITA
e se ti dico che la cosa non mi convince, e che anzi mi
sembra un altro dei moderni luoghi comuni?
Non credo, siamo tutti dei razzisti, poi diventiamo
tolleranti è un processo naturale.
quello di cui tu parli probabilmente è un processo naturale
per alcune persone. C'è anche chi nasce e cresce con altri
criteri, che non parlano affatto di tolleranza (tant'è vero
che io non ho usato questo termine).
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Sharazade
2006-09-16 20:55:03 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
non mi conosci ancora :-)
:-))) ti conoscerò mascherina
Post by FIN-ITA
e se ti dico che la cosa non mi convince, e che anzi mi sembra un altro
dei moderni luoghi comuni?
Non credo, siamo tutti dei razzisti, poi diventiamo tolleranti è un
processo naturale.
quello di cui tu parli probabilmente è un processo naturale per alcune
persone. C'è anche chi nasce e cresce con altri criteri, che non parlano
affatto di tolleranza (tant'è vero che io non ho usato questo termine).
Quali criteri?
Cerchiamo di non dare alla tolleranza il valore di supponenza che si vuol
far credere, tollerare non significa non far emergere il razzismo che è in
noi e reprimerlo, tollerare significa comprendere l'altro evitando di usare
preconcetti e pregiudizi prima di conoscere la sua realtà. La tolleranza non
è un termine che va usato con integrazione ... l'integrazione avviene nel
meticciato delle culture.
FIN-ITA
2006-09-16 21:02:20 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
quello di cui tu parli probabilmente è un processo
naturale per alcune persone. C'è anche chi nasce e cresce
con altri criteri, che non parlano affatto di tolleranza
(tant'è vero che io non ho usato questo termine).
Quali criteri?
Cerchiamo di non dare alla tolleranza il valore di
supponenza che si vuol far credere, tollerare non significa
non far emergere il razzismo che è in noi e reprimerlo,
tollerare significa comprendere l'altro evitando di usare
preconcetti e pregiudizi prima di conoscere la sua realtà.
La tolleranza non è un termine che va usato con integrazione
... l'integrazione avviene nel meticciato delle culture.
io non so bene di cosa tu parli, ma certo è che, proprio
parlando di supponenza, il termine uguaglianza mi sa più
consono. Poi, chiedevo a non ricordo chi: "diverso da chi e da
cosa?" qual'è il termine di paragone? qual'è il metro? e
qual'è il criterio, appunto?
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Sharazade
2006-09-16 21:24:50 UTC
Permalink
Post by Sharazade
quello di cui tu parli probabilmente è un processo naturale per alcune
persone. C'è anche chi nasce e cresce con altri criteri, che non parlano
affatto di tolleranza (tant'è vero che io non ho usato questo termine).
Quali criteri?
Cerchiamo di non dare alla tolleranza il valore di supponenza che si vuol
far credere, tollerare non significa non far emergere il razzismo che è
in noi e reprimerlo, tollerare significa comprendere l'altro evitando di
usare preconcetti e pregiudizi prima di conoscere la sua realtà. La
tolleranza non è un termine che va usato con integrazione ...
l'integrazione avviene nel meticciato delle culture.
io non so bene di cosa tu parli, ma certo è che, proprio parlando di
supponenza, il termine uguaglianza mi sa più consono. Poi, chiedevo a non
ricordo chi: "diverso da chi e da cosa?" qual'è il termine di paragone?
qual'è il metro? e qual'è il criterio, appunto?
Vedi sopra.

:-)
FIN-ITA
2006-09-16 21:32:47 UTC
Permalink
Post by Sharazade
Post by FIN-ITA
io non so bene di cosa tu parli, ma certo è che, proprio
parlando di supponenza, il termine uguaglianza mi sa più
consono. Poi, chiedevo a non ricordo chi: "diverso da chi
e da cosa?" qual'è il termine di paragone? qual'è il
metro? e qual'è il criterio, appunto?
Vedi sopra.
:-)
anche tu, tiè, così ce famo notte :-)
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Cinzia
2006-09-16 21:16:57 UTC
Permalink
"Sharazade" <***@lnonspammare.it> ha scritto nel messaggio
news:HwZOg.111233
Post by Sharazade
l'integrazione avviene nel
meticciato delle culture.
Spero che tu non lo intenda (parlo del termine meticciato) nell'accezione
negativa che ne ha dato di recente l'ex presidente del Senato Pera.
Sharazade
2006-09-16 21:23:54 UTC
Permalink
Post by Cinzia
news:HwZOg.111233
Post by Sharazade
l'integrazione avviene nel
meticciato delle culture.
Spero che tu non lo intenda (parlo del termine meticciato) nell'accezione
negativa che ne ha dato di recente l'ex presidente del Senato Pera.
Signurrr che cazzata ha sparato il Pera?
Urbano's
2006-09-16 16:40:04 UTC
Permalink
che mi ha reso la persona così vuota di >contenuti
e priva di fantasia che sono oggi.
Ecco.Io vorrei essere così vuoto
FIN-ITA
2006-09-16 16:59:15 UTC
Permalink
Post by Urbano's
che mi ha reso la persona così vuota di >contenuti
e priva di fantasia che sono oggi.
Ecco.Io vorrei essere così vuoto
se vuoi famo a cambio, però io resto a Roma, non vengo a
Bergamo eh
--
SM
Urbano's
2006-09-16 17:00:43 UTC
Permalink
Post by FIN-ITA
Post by Urbano's
che mi ha reso la persona così vuota di >contenuti
e priva di fantasia che sono oggi.
Ecco.Io vorrei essere così vuoto
se vuoi famo a cambio,
ci sto!

però io resto a Roma, non vengo a
Post by FIN-ITA
Bergamo eh
lo so!
--
*eh* ? (cit)
Urbano's
2006-09-16 17:02:54 UTC
Permalink
"FIN-ITA"
Post by FIN-ITA
se vuoi famo a cambio
lo so che io non conto (cit) ma , cavolo, (cavolo si può dire) vorrei
scrivere come te, ecco.
--
*eh* ? (cit)
FIN-ITA
2006-09-16 19:27:01 UTC
Permalink
Post by Urbano's
"FIN-ITA"
Post by FIN-ITA
se vuoi famo a cambio
lo so che io non conto (cit)
eh?
Post by Urbano's
ma , cavolo, (cavolo si può
dire) vorrei scrivere come te, ecco.
troppa grazia, se avessi letto più libri forse ti si potrebbe
dare ragione, ecco (o è un luogo comune?)
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
jolly0
2006-09-16 19:55:58 UTC
Permalink
"FIN-ITA"
Post by FIN-ITA
A me la povera, esasperata ed esagerata Oriana Fallaci "mi
piaceva, sì", e molto,
.....
Post by FIN-ITA
- non ho mai letto un suo libro che fosse uno,
e questo, al fine di fornire un parere o
quant'altro, non mi sembra un handicap da poco. Mi avvicinai
infatti una sola volta al romanzo "Un uomo" per poi lasciarlo
subito dopo una decina di pagine, quel pomeriggio preferii
godermi le delizie che i miei vent'anni mi regalavano, e dopo
non ci pensai più. Gli altri non li ho mai nemmeno considerati
insomma non l'hai mai letta ma ti piaceva.
un po' articolata come spiegazione, ma può andare, dai.
xò, rimane un però.
chi te lo impedisce scusa?
come del resto non mi pare una bestemmia che invece a me non piacesse, la
trovassi esagerata, nevrotica e incoerente (ma con un talento letterario,
quello che ti sei perso, per capirci, notevole), ho dichiarato che non mi
piaceva già da parecchio, molto prima del 2001, quindi non mi sono
uniformata ad una tendenza di moda (io le odio le mode, però non posso
neanche farmi piacere ciò che mi sta sur cazzo x sfuggirle, ti pare?)
tu la amavi ed altri no, 'ndo sta il problema, scusa?
Post by FIN-ITA
io ho
sempre avuto questo grosso, enorme difetto, un limite
invalicabile che mi ha reso la persona così vuota di contenuti
e priva di fantasia che sono oggi.
Punto.
ciccetta, quando hai detto che finisce il casino che ciai nrei pianeti, ke
mò non mi ricordo?
jolly0

piesse
oh se l'avessi saputo che mi dovevo sorbì sto pippone col cazzo che mi davo
dafà a collegare il pc, fetenta
FIN-ITA
2006-09-16 20:07:42 UTC
Permalink
Post by Urbano's
"FIN-ITA"
Post by FIN-ITA
A me la povera, esasperata ed esagerata Oriana Fallaci "mi
piaceva, sì", e molto,
.....
Post by FIN-ITA
- non ho mai letto un suo libro che fosse uno,
e questo, al fine di fornire un parere o
quant'altro, non mi sembra un handicap da poco. Mi
avvicinai infatti una sola volta al romanzo "Un uomo" per
poi lasciarlo subito dopo una decina di pagine, quel
pomeriggio preferii godermi le delizie che i miei vent'anni
mi regalavano, e dopo non ci pensai più. Gli altri non li
ho mai nemmeno considerati
insomma non l'hai mai letta ma ti piaceva.
non ho mai letto i suoi libri, è un attimo diverso
Post by Urbano's
chi te lo impedisce scusa?
ma di fare cosa?
Post by Urbano's
come del resto non mi pare una bestemmia che invece a me non
piacesse,
non lo è infatti
Post by Urbano's
esagerata,

Post by Urbano's
nevrotica
abbastanza
Post by Urbano's
(ma con un talento letterario, quello che ti sei perso, per
capirci, notevole),
ah perchè il talento letterario non si evince dal giornalismo,
ma solo dai libri
Post by Urbano's
ho dichiarato che non mi piaceva già da
parecchio, molto prima del 2001, quindi non mi sono
uniformata ad una tendenza di moda
non ho chiamato in causa nessuno sul tema Fallaci in
particolare
Post by Urbano's
(io le odio le mode, però
non posso neanche farmi piacere ciò che mi sta sur cazzo x
sfuggirle, ti pare?) tu la amavi ed altri no, 'ndo sta il
problema, scusa?
aho, ho parlato di problemi?
Post by Urbano's
Post by FIN-ITA
io ho
sempre avuto questo grosso, enorme difetto, un limite
invalicabile che mi ha reso la persona così vuota di
contenuti e priva di fantasia che sono oggi.
Punto.
ciccetta, quando hai detto che finisce il casino che ciai
nrei pianeti, ke mò non mi ricordo?
tzè, è solo l'inizio
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
jolly0
2006-09-16 20:15:19 UTC
Permalink
"FIN-ITA"
Post by FIN-ITA
Post by Urbano's
(ma con un talento letterario, quello che ti sei perso, per
capirci, notevole),
ah perchè il talento letterario non si evince dal giornalismo,
ma solo dai libri
ah, avevo capito che non l'avessi proprio letta, che ti piacesse il carisma,
la personalità, scusa
Post by FIN-ITA
aho, ho parlato di problemi?
minkia co' 3000 righe di post, me so' immaginata che ce ne fosse almeno una
dozzina, no?
Post by FIN-ITA
Post by Urbano's
ciccetta, quando hai detto che finisce il casino che ciai
nrei pianeti, ke mò non mi ricordo?
tzè, è solo l'inizio
e te pareva? troppo culo, eh?

jolly0
FIN-ITA
2006-09-16 20:20:14 UTC
Permalink
Post by jolly0
minkia co' 3000 righe di post, me so' immaginata che ce ne
fosse almeno una dozzina, no?
lol mavvafangulo lol tvb lol tvb lol tvb, giuro
Post by jolly0
Post by FIN-ITA
tzè, è solo l'inizio
e te pareva? troppo culo, eh?
non me ne parli...
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
pino
2006-09-16 20:19:22 UTC
Permalink
On Sat, 16 Sep 2006 14:26:10 GMT, FIN-ITA
Post by FIN-ITA
A me la povera, esasperata ed esagerata Oriana Fallaci "mi
piaceva, sì", e molto,
ok, ed a molti non piaceva ... non ho capito però tutta 'sta tiritera
su gruppi di minoranza e maggioranza, sugli epiteti e gli insulti ecc
ecc.

Questo è un forum e tale resta. Se riesci a confrontarti civilmente
con altri, tutto rientra nella regola del forum. Se non ci riesci, non
puoi dare la colpa a chi esterna offese personali invece di
confrontarsi civilmente. Quando incontri questa genete, e non ti fa
piacere quello che leggi, puoi benissimo non dar loro spago, come
sicuramente fai nella RL.

Buona serata






pino

http://www.emergency.it/

ICQ 18565267
FIN-ITA
2006-09-16 20:23:53 UTC
Permalink
Post by pino
On Sat, 16 Sep 2006 14:26:10 GMT, FIN-ITA
Post by FIN-ITA
A me la povera, esasperata ed esagerata Oriana Fallaci "mi
piaceva, sì", e molto,
ok, ed a molti non piaceva ... non ho capito però tutta 'sta
tiritera su gruppi di minoranza e maggioranza, sugli epiteti
e gli insulti ecc ecc.
c'era molta meno attinenza di quello che tu sembri aver letto,
ti assicuro
Post by pino
Questo è un forum e tale resta.
zi zi
Post by pino
Se riesci a confrontarti
civilmente con altri, tutto rientra nella regola del forum.
Se non ci riesci, non puoi dare la colpa a chi esterna
offese personali invece di confrontarsi civilmente.
"riuscire" a fa' che?
Post by pino
Quando
incontri questa genete, e non ti fa piacere quello che
leggi, puoi benissimo non dar loro spago, come sicuramente
fai nella RL.
lo faccio anche in VL, se non si fosse notato.
Post by pino
Buona serata
a te
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
pino
2006-09-16 20:27:46 UTC
Permalink
On Sat, 16 Sep 2006 20:23:53 GMT, FIN-ITA
Post by FIN-ITA
Post by pino
Se riesci a confrontarti
civilmente con altri, tutto rientra nella regola del forum.
Se non ci riesci, non puoi dare la colpa a chi esterna
offese personali invece di confrontarsi civilmente.
"riuscire" a fa' che?
a confrontarti ... vabbè:-)
Post by FIN-ITA
Post by pino
Quando
incontri questa genete, e non ti fa piacere quello che
leggi, puoi benissimo non dar loro spago, come sicuramente
fai nella RL.
lo faccio anche in VL, se non si fosse notato.
mica sempre



pino

http://www.emergency.it/

ICQ 18565267
FIN-ITA
2006-09-16 20:30:56 UTC
Permalink
Post by pino
On Sat, 16 Sep 2006 20:23:53 GMT, FIN-ITA
Post by FIN-ITA
"riuscire" a fa' che?
a confrontarti ... vabbè:-)
non ne avrei voglia, è diverso
Post by pino
Post by FIN-ITA
lo faccio anche in VL, se non si fosse notato.
mica sempre
e meno male!!!! :-)
--
Peggio di un falso d'autore c'è solo una crosta.
Continua a leggere su narkive:
Loading...